Panel 2 – Politiche migratorie e Legal Transplant al di là del Mediterraneo

Mercoledì 18, ore 9.00-13.30   AULA B

Coordinatori: Eliana Augusti, Antonio Maria Morone

Prima sessione: Politiche coloniali e legal transplant

Luigi Nuzzo, Università del Salento
Ordine globale e politiche coloniali tra XIX e XX secolo

Cristina Vano, Università di Napoli “Federico II”
Legal Transplant: una categoria storiografica dell’ibridazione giuridica

Daniele Amoroso, Università di Napoli “Federico II”
Forme di resistenza al “trapianto giuridico” del diritto internazionale tradizionale. I cd. Third World Approaches to International Law

Eliana Augusti, Università del Salento
Per una nazione ottomana: costruzioni giuridiche su modello occidentale

Biagio Andò, Università degli Studi di Catania
Il modello islamico dei rapporti endoconiugali nel Maghreb e la primavera araba

Seconda sessione: Migrazioni e transizioni

Massimo Zaccaria, Università di Pavia
Movimenti paralleli: Medio Oriente e Corno d’Africa attraverso i flussi migratori

Virginia Amorosi, Università di Napoli “Federico II”
Diritto e lavoro nelle colonie italiane d’Africa

Clara Capelli, Università di Pavia
Cittadini informali: politica economica e disoccupazione in Nord Africa e Medio Oriente

Antonio Maria Morone, Università di Pavia
Neri di troppo: migranti e rifugiati nella Libia post-Gheddafi

Giulia Casentini, Università di Pavia
Migrazioni di ritorno e modelli di rappresentanza nel Ghana contemporaneo

Abstract

Soggettività, identità, rivoluzione, rivendicazione, cittadinanza, nazionalità, nuove costituzioni, dibattito culturale, pratiche di appartenenza, livelli di riconoscimento. Su quali principi si sono fondati e si fondano nel bacino del Mediterraneo i criteri di inclusione ed esclusione di vecchie e nuove comunità immaginate?

Zona di confronti e scambi, il Mediterraneo e il continente africano hanno visto consolidarsi tra Otto e Novecento gli effetti della circolazione di soggetti e modelli, confermando la loro connotazione di spazi giuridici plurali di comunione e interazione. Verificare i sistemi di relazione tra aree di partenza, di transito e di destinazione nel trasferimento/trapianto differenziato di soggetti, politiche, pratiche, modelli e istituzioni significa, ad oggi, fare i conti con dei cortocircuiti che mettono in discussione le diverse forme e pratiche della cittadinanza, non da ultimo nella sua stessa coerenza con il modello occidentale.

Il panel si inscrive nel quadro del progetto FIR 2012 Politiche migratorie e legal transplant nel Mediterraneo: strategie di controllo tra colonialismo e post-colonialismo (http://mpltma.blogspot.it/) coordinato dall’Università del Salento (Eliana Augusti) con gli Atenei di Ferrara, Napoli “Federico II” e Pavia. Le tematiche proposte verranno indagate attraverso alcuni casi di studio, suddivisi in due sessioni tematiche.

Share
Print This Page