comunicazioni RSU per la contrattazione 4/2/2016

In vista della prossima contrattazione, la RSU anticipa le seguenti richieste di informazione:

Dalle slide presentate il 18 gennaio sono state stralciate alcune parti (ad es. Organigramma e la diapositiva con il limite delle competenze accessorie di UniPV) che si chiede di rendere disponibili al Personale.

Si chiede dove si siano recuperati gli importi di fondo e di erogato riportati nella Tabella di p. 16 di tale file: combaciano con quelli riportati dai Revisori nel loro verbale 9/2015, tranne che per le 2 cifre relative al fondo BCD 2010 e 2011.

La stessa tabella riporta l’erogato 2014 per il fondo BCD in 735.650. Qual è l’erogato 2015?

Si chiede quante posizioni EP risultino attive nel 2015; quanti incarichi EP confermati a fronte di pensionamenti o creati ex novo nel 2015?

Si è rilevato che nel cedolino dei CEL gennaio 2016 appare la dicitura: sospensione anzianità dal 1. Gennaio 2016. Si chiedono chiarimenti.

Si chiede di conoscere qual è il fatturato dei proventi conto terzi relativi all’anno 2015.

Si chiede se sia stata portata in CdA la necessaria variazione di budget per rendere effettivamente disponibili al fondo comune di Ateneo eventuali somme preventivate per la copertura dei costi. In caso, si chiede di ricevere la delibera.

Si apprende dai risultati della Seduta del CdA del 26 gennaio scorso che il Regolamento del CUG è stato “approvato con modifiche”. Quali?

Si nota che il verbale della seduta del Senato del 15 dicembre omette il contenuto delle audizioni dei 10 candidati in CdA: si chiede che tali audizioni siano accessibili.

Si chiede di conoscere gli esiti del parere dell’Avvocatura, in fase di richiesta lo scorso dicembre.

Si chiede di avere per iscritto rassicurazione di quanto già espresso dal DG durante la seduta di contrattazione del 26/11/2015 su esplicita richiesta della RSU in merito alla nuova ricostituzione del fondo BCD dal 2015, ovvero del fatto “che la destinazione di una quota del fondo BCD a copertura del debito EP non influenzerà la costituzione del fondo negli anni successivi”.

Si propone di aggiungere nell’articolo 4 del regolamento conto terzi una dicitura che consenta anche al personale tecnico amministrativo di essere referente e responsabile scientifico di una attività di ricerca di prestazione conto terzi.