20190522

 

La musicologia ha ‘scoperto’ con qualche ritardo che anche l’opera, e ‘persino’ quella italiana si basa su strutture formali ben degne di indagine critica, dopo che, sulla scorta della storiografia musicale di area sistematica, e tedesca in particolare, aveva privilegiato la musica strumentale, in particolare del secolo xix. In questo corso si discuteranno alcuni titoli scelti nelle aree principali del genere opera tra il 1814 e il 1918, secondo una periodizzazione proposta da Carl Dahlhaus, e al contempo si cercherà di fornire una visione sintetica della storia del teatro musicale di quel tempo.

 

Ai fini della preparazione all’esame è bene che la/il candidata/o legga il libro di Fabrizio Della Seta, Italia e Francia nell’Ottocento, Torino, edt, 1993. Una soluzione di ripiego, tuttavia accettabile, è la consultazione del manuale di Mario Carrozzo, Cristina Cimagalli,  Storia della musica occidentale. Dal Romanticismo alla musica elettronica, 3 voll., Milano,  Armando, 2009: pp. 11-56, e 169-244 (>). Si richiede la conoscenza della  trama dei seguenti titoli (almeno tratta da wikipedia): Rossini, Semiramide, 1823; Rossini, Guillaume Tell, 1829; Bellini, Norma, 1831; Donizetti, Lucia di Lammermoor, 1835; Verdi, Macbeth, 1847, n.v. 1865; Verdi, Rigoletto, 1851; Verdi, Il trovatore, 1853; Verdi, La traviata, 1853; Verdi, Don Carlos, 1867; Bizet, Carmen, 1875; čajkovskij, Evgenij Onegin, 1879; Verdi, Otello, 1887; Puccini, Manon Lescaut, 1893; Verdi, Falstaff, 1893; Puccini, La bohème, 1896; Puccini, Tosca, 1900.

 

 

NB: il segno > rinvia a un collegamento ipertestuale, solitamente un documento in formato pdf; * segnala che il documento è disponibile a scopo di studio; W_I rinvia alla voce di wikipedia in italiano (E in inglese, ecc.); ** libro consultabile nelle biblioteche del polo cittadino.

 

20191216

 

 

Calendario e argomento delle lezioni, 20191216 (>);

Programma d’esame, 20191216 (>)

Orari del corso: lunedì, martedì, mercoledì 12.15-13.45, aula 0D S.Basilio; l’ultima lezione verrà sostituita dalla conferenza di Gianfranco Vinay su Leonard Bernstein, nell’ambito del progetto tssor (manifesto >, dépliant >)

 

Cataloghi, sussidi (anche audiovisivi) e diagrammi

 

1. diagrammi e altri sussidi

 

a. opere dell’Ottocento (>); teatro musicale, 1850-1900 (>)

b. La solita forma (W_I); La «solita forma» secondo Harry Powers (1987 >); «grand opéra», Oxford Music Online, © 2007, 2015 (>)

c. Piccolo glossario di drammaturgia musicale, 2010 (>);

d. Avviamento alla metrica italiana, a cura di Tarcisio Balbo (© 2003), Nicola Badolato, Lorenzo Bianconi (© 2009), ppt, parte i (>), parte ii (>)

 

2. opere e forme

 

1. tra forma e contenuto, alcuni esempi: Aguas de março (>), testo e traduzione (>); lennon-mccartney, Sergeant Pepper: «A Day in the Life», 1967 (>), w_i, testo (>), diagramma (>) ; piave-verdi, Rigoletto: «Ella mi fu rapita», 1851 (>); diagramma (>); romanovsky si spoglia nella cabaletta ... (>); monteverdi, Sì, ch’io vorrei morire (>), dal Quarto libro de Madrigali a cinque voci di Claudio Monteverde (1603, testo >, partitura, 1615 >), čaikovskij, Evgenij Onegin: scena della lettera, asmik grigorian (>), testo (>).

 

2. Gioachino Rossini, Guillaume Tell 1. partitura, Parigi, Troupenas, 1829, finale (>) opéra Bastille, 2003 (>), partitura, Firenze, Guidi, 1860, finale (>) 2. «Asile héréditaire... Amis, secondez ma vengeance», kunde, Pesaro 1995  (>) 3. sinfonia (>); 4. il finale dell’opera in sei libretti, 1831-1860 (>); 5. Pagina sul Guillaume Tell (>) e su Guglielmo Tell (>), © 2001 michele girardi 6. audiovideo allestimento di Pesaro, 2013 (>)

 

3. Vincenzo Bellini, Norma: «Casta Diva» (1831), libretto (>) e video, Maria Callas, con la cabaletta (>), Montserrat Caballé (>); Gaetano Donizetti, Lucia di Lammermoor (1835): scena della pazzia, libretto (>) e video, Nadine Sierra, con glassharmonica, 2017 (>), Joan Sutherland, 1986 (>)

 

4. Giuseppe Verdi, Macbeth, finale ii: libretto (>): video, Verrett, Cappuccilli, Abbado (>)

 

5. Giuseppe VerdiRigoletto, partitura d’orchestra riduzione per canto e pianoforte, 1887 in imspl (>), solo duetto Gilda-Duca (>); dal libretto della première, con analisi formale (Venezia, 1851): duetti n. 4, Rigoletto-Gilda, e n. 5, Gilda-Duca, pp. 12-18 (>), duetto n. 14, Rigoletto-Gilda, con analisi formale (>); duetto Rigoletto-Sparafucile (>); diagramma scene 1851: I.7 e III.1 (>); la maledizione (>); audiovideo: wixell, pavarotti, ponnelle (>); Nucci, 2008 (>), Muti, 1994 (>).

 

6. Giuseppe VerdiDon Carlos: Gli occhi della storia: Tiziano, Carlo v seduto (1548, >), Filippo ii (1554, >), Alonso Sánchez Coello, Don Carlos (1564, >); Don Carlo 1886, atto iv, «Ella giammai m’amò» (>); n. 11 Scena Filippo-il grande Inquisitore, partitura (>) e libretto (>); Don Carlos 1867 / Don Carlo 1886, schema della versione francese e italiana a confronto (>)

 

7. Giuseppe VerdiFalstaff: il finale concertato dell’atto i (>), nell’esecuzione diretta da claudio abbado, Ferrara, 1990601, 6’36” (>)

 

8. Giacomo Puccini, Manon Lescaut (1893), forma del concertato atto iii (>); La bohème (1896): struttura del quadro i (>) struttura del quadro ii (>); La bohème, dir. carlos kleiber, Milano, La Scala, 1979 (>)

 

9. jessye norman, mahler, Um Mitternach (>), testo e traduzione (>)

 

 

paisielloI giochi di Agrigentopepoli (>), 1792 (>), struttura (>); struttura di Tancredi a confronto con quella degli Gli Orazi e i Curiazi (W_I) di Cimarosa  (>)

aDistribuzione dei pezzi a1. nei Lombardi alla prima crociata, 1842 (>a2. in Jérusalem, 1847 (>a3. in Stiffelio, 1850 (>a4. in Rigoletto, 1851, Il trovatore e La traviata, 1853 (>a5 nelle Vêpres siciliennes, 1855 (>a6. in Simon Boccanegra, 1857 (>a7. in Don Carlos / Don Carlo (>a8. in Evgenij Onegin (>)  

b. Verdi: ouvertures, preludi, sinfonie (>c. La musica ‘in scena’ nelle opere di Verdi (>)

I testi di sei monologhi (>), da Macbeth (1847, 1865), Rigoletto (1851), Gioconda (1876, 1880), Pagliacci (1892), Guglielmo Ratcliff (1895).

Giuseppe Verdi, 1. La sinfonia delle Vêpres siciliennes e l’opera (>). 2. La rivoluzione di Procida (>).

Giuseppe VerdiSimon Boccanegra, Struttura del prologo (versione 1881 >); il prologo del 1881 a confronto con quello del 1857 (>)

a. opere dell’Ottocento (>); teatro musicale, 1850-1900 (>)

b. La solita forma (W_I); La «solita forma» secondo Harry Powers (1987 >)

c. Piccolo glossario di drammaturgia musicale, 2010 (>);

 

 

Bibliografia provvisoria

 

A. A. A.  [Abel Hugo, Armand Malitourne, Jean-Joseph Ader], Traité du mélodrame, Gillé, Paris 1817 (>)

Abramo Basevi, Studio sulle opere di Giuseppe Verdi, Tofani, Firenze 1859 (>)

Marco Beghelli, Morfologia dell’opera italiana da Rossini a Puccini (>), in Enciclopedia della musica, a cura di Jean-Jacques Nattiez, vol. IV: Storia della musica europea,  Torino, Einaudi, 2004, pp. 894-921

Lorenzo Bianconi, Giorgio Pagannone, Piccolo glossario di drammaturgia musicale, da Insegnare il melodramma, a cura di Giorgio Pagannone, Pensa Multimedia, Lecce-Iseo, 2010 (>)

Carl Dahlhaus, Drammaturgia dellopera italiana, in Storia dellopera italianaVI: Teorie e tecniche, immagini e fantasmi, a cura di Lorenzo Bianconi e Giorgio Pestelli, Torino, edt, 1988, pp. 79-158, ora disponibile anche in volume separato (Torino, edt, 2005, «Risonanze»)

Steven Huebner, Lyric Form in ‘Ottocento’ Opera, «Journal of the Royal Musical Association», vol. 117, n. 1, 1992, pp. 123-147.*

Michele Girardi, Thou wouldst make a good fool - Egli è «Delitto», «Punizion» son io: due facce di Rigoletto (>), «La Fenice prima dell’opera», 2010/5, pp. 13-38

 Michele Girardi, «Et vive la musique qui nous tombe du ciel!». L’espace sensible sur la scène du xixe siècle (>), in L’espace « sensible » de la dramaturgie musicale, a cura di Héloïse Demoz, Giordano Ferrari, Alejandro Reyna, Paris, Harmattan, 2018, pp.  37-58 (>).

Victor Hugo, Préface à Cromwell, Ambroise Dupont, Paris, 1828, pp. I-xlvii (>), estratto, pp. xvii-xxi (>), trad. it di michele girardi, © 2018 (20181028 >)

Giorgio Pagannone, Il duetto nell’opera dell’Ottocento: forma e dramma (>), «Musica Docta», V.2012, pp. 55-68

Harold S. Powers, «La solita forma» and «The Uses of Convention», «Acta Musicologica», vol. 59, Fasc. 1, Jan. - Apr., 1987, pp. 65-90*

John Rosselli, Sull’ali dorate. Il mondo musicale italiano dell’Ottocento, Bologna, il Mulino, 1992.*

Paolo RussoLargo al concertato! Alle origini del «quadro di stupore. «Il Saggiatore musicale», vol. 15, n. 1, 2008, pp. 33-66.*

 

 

Curriculum

Pubblicazioni

Convegni

Altre attività 

Corsi: 1997-98, 1998-99, 1999-2000, 2000-2001, 2001-2002, 2002-2003-ab, 2002-2003-2, 2003-2004-ab, 2003-2004-2