20180808

 

Verdi fu il più grande interprete di Shakespeare in campo musicale. In Macbeth (1847), capitolo ineludibile del suo teatro ‘politico’ , egli si confrontò da vicino con la visione del potere che aveva lo scrittore inglese, declinata in uno dei suoi drammi più cupi e pessimisti. L’analisi di questo capolavoro consentirà di esplorare la produzione della giovinezza del compositore, mentre la versione francese dell’opera (1865) è già sulla strada che porterà all’esito sommo della sua maturità. Otello (1887) e Falstaff (1893), un dramma psicologico di tremendo impatto e una commedia lirica che suggellano una carriera lunghissima: un uomo di teatro, come Verdi stesso amava definirsi, per oltre mezzo secolo al servizio del pubblico di tutto il mondo.

 

 

NB: il segno > rinvia a un collegamento ipertestuale, solitamente un documento in formato pdf; * segnala che il documento è disponibile a scopo di studio; W_I rinvia alla voce di wikipedia in italiano (E in inglese, ecc.); * libro consultabile nelle biblioteche del polo cittadino.

 

20181028

 

 

Calendario e argomento delle lezioni, 20181018 (>)

Programma d’esame, 20181028 (>)

Orari del corso: lunedì, martedì, mercoledì 12.15-13.45, aula 0D S.Basilio

 

Cataloghi, sussidi (anche audiovisivi) e diagrammi

 

1. diagrammi e altri sussidi

 

a. opere dell’Ottocento (>); teatro musicale, 1850-1900 (>)

b. La «solita forma» secondo Harry Powers (1987 >)

c. Piccolo glossario di drammaturgia musicale, 2010 (>);

 

2. Verdi

 

a. Distribuzione dei pezzi a1. nei Lombardi alla prima crociata, 1842 (>) a2. in Jérusalem, 1847 (>) a3. in Stiffelio, 1850 (>) a4. in Rigoletto, 1851, Il trovatore e La traviata, 1853 (>) a5 nelle Vêpres siciliennes, 1855 (>) a6. in Simon Boccanegra, 1857 (>) a7. in Don Carlos / Don Carlo (>) b. Verdi: ouvertures, preludi, sinfonie (>) c. La musica ‘in scena’ nelle opere di Verdi (>)

b. Inno delle nazioni, versi di Arrigo Boito, 1862 (>)

c. Aida: «Qui Radames verrà ... O cieli azzurri» (>), omaggio a Montserrat Caballé (>),  iii: 1h 21’ (>)

 

3. I monologhi – Shakespeare: testi >; Verdi e Shakespeare (>)

 

Catalogo delle opere di  Shakespeare (>); The Oxford Shakespeare, a cura di W. J. Craig, 1914 (>)

Shakespeare nel teatro musicale, intonazioni e traduzioni (>); intonazioni di Romeo and Juliet (>)

Monologue / monologo (>): Jean-Jacques Rousseau, Dictionnaire de Musique, à Paris, chez la Veuve Duchesne, mdcclxviii, Pietro Lichtental, Dizionario e Bibliografia della Musica, 4 voll., Milano, presso Antonio Fontana, 1826 (>); Patrice Pavis, Dizionario del teatro, Bologna, Zanichelli, 1998 (>)

Possibili criteri per l’individuazione di un «corpus» di monologhi (>)

Regesto provvisorio di possibili ‘monologhi’ nelle opere di Giuseppe Verdi (>)

I testi di sei monologhi (>), da Macbeth (1847, 1865), Rigoletto (1851), Gioconda (1876, 1880), Pagliacci (1892), Guglielmo Ratcliff (1895).

 

4. Macbeth

 

The Oxford ShakespeareMacbeth (>)

libretto: Milano, 1849 (>); Milano, 1865 (>);

Giuseppe Verdi, Macbeth, partitura d’orchestra (>), riduzione per canto e pianoforte, versione 1847 (>) e 1865, in francese (>) e in italiano (>);

Distribuzione dei pezzi nella versione 1847 (>): «Mal per me, che m’affidai», spartito (>), e in quella del 1865, vers. italiana (>

Macbeth, Milano 1975 (Cappuccilli, Verrett, Ghiaurov, Luchetti; Orchestra e coro del Teatro alla Scala; dir. Claudio Abbado, reg. Giorgio Strehler, >): «Mal per me, che m’affidai» (>); Verdi, MacbethDeutsche Grammophone Gesellshaft, © 1976 (>) [1a 7.xii.1975].

 

5. Un soggetto ideale: Verdi, King Lear e Rigoletto

 

La fonte:  Victor Hugo, Le Roi s’amuse, Paris, Renduel, 1832 (>); cfr. King Lear, The Oxford Shakespeare1914 (>)

Giuseppe Verdi, Rigoletto, partitura d’orchestra e riduzione per canto e pianoforte, 1887 in imspl (>), solo duetto Gilda-Duca (>); dal libretto della première, con analisi formale (Venezia, 1851): duetti n. 4, Rigoletto-Gilda, e n. 5, Gilda-Duca, pp. 12-18 (>), duetto n. 14, Rigoletto-Gilda, con analisi formale (>); diagramma scene 1851: I.7 e III.1 (>); la maledizione (>).

Dai Copialettere: Il Re Lear di Cammarano (>); King Lear, film by Peter Brooks (1971, >): «Out, vile jelly» (>); King Lear, Broadway Prod., con James Earl Jones (1974, >);  Re Lear, con la regia di Giorgio Strehler (1972, >)

 

6. Otello

 

La fonte: The Oxford Shakespeare, 1914 (>): Othello (1604 >; in quarto 1622 >)

La fonte di Boito: Oeuvres complètes de W. Shakespeare, Tome V, Paris, Pagnerre, 18682, Othello, traduit par Victor Hugo fils, pp. 239-397 (>)

libretto: Programmi di sala del Teatro La Fenice, 2002: Otello di Verdi, 4, contiene l’anastatica del libretto originale >); la struttura musicale dell’opera (ivi, pp. 113-116, >)

Giuseppe Verdi, Otello, partitura d’orchestra (>); riduzione per canto e pianoforte della prima edizione, 1887 (>); Otello: struttura musicale (>);

dalla Disposizione scenica di Otello, Milano, Ricordi [1887]: i personaggi (il testo è di Boito)pianta dell’atto IIpianta dell’atto III; materiali per l’allestimento della ripresa al Teatro Costanzi, aprile 1887 (>)

 

6. Falstaff

 

La fonte: The Oxford Shakespeare, 1914: The History of Henry the Fourth (>), The Second Part of Henry the Fourth  (>), The Merry Wives of Windsor (>)

La fonte di Boitoi passi dalle Œuvres complètes / de / W. Shakespeare / traduites par / François-Victor Hugo / Tome troisième /  [...] : Henry IV, Ière et II ème partie, a confronto con quelli corrispondent nel libretto (>) e in lingua originale (>)

libretto: falstaff / commedia lirica in tre atti di arrigo boito / musica di /giuseppe verdi, Milano [etc.],  G. Ricordi & C., © 1893 (>)

Giuseppe Verdi, Falstaff, Milano, Ricordi, © 1893, partitura d’orchestra (>); riduzione per canto e pianoforte della prima edizione, 1893  (>)

Falstaff: monologhi (>) e concertati (>); materiali per il primo allestimento, Milano, Teatro alla Scala, 9 febbraio 1893 (>)

 

 

Bibliografia

 

A. A. A.  [Abel Hugo, Armand Malitourne, Jean-Joseph Ader], Traité du mélodrame, Gillé, Paris 1817 (>)

Abramo Basevi, Studio sulle opere di Giuseppe Verdi, Tofani, Firenze 1859 (>)

Lorenzo Bianconi, Giorgio Pagannone, Piccolo glossario di drammaturgia musicale, da Insegnare il melodramma, a cura di Giorgio Pagannone, Pensa Multimedia, Lecce-Iseo, 2010 (>)

Arrigo Boito, Tutti gli scritti, a cura di Piero Nardi, Milano, Mondadori, 1942 (>)

La falce, egloga orientale, libretto, 1875 (>)

Julian Budden, Le opere di Verdi [The operas of Verdi, 1973-1981], 3 voll., Torino, edt, 1986-1988.

Marcello ConatiAspetti della messinscena del «Macbeth» di Verdi (>), «Nuova rivista musicale italiana», xv, 3, 1981, pp. 374-404.

«La Fenice prima dell’opera», 2012-2013: Giuseppe Verdi, «Otello», 1, 174 pp., ess. mus. (saggi di Guido Paduano, Anselm Gerhard, Marco Marica, Francesco Micheli, Emanuele Bonomi, >)

Emanuele  d’Angelo, «Shakespeare è la grande attualità del melodramma». I libretti  shakespeariani di Arrigo Boito (>), in Shakespeare e la modernità, Atti delle Rencontres de l’Archet Morgex, 12-17 settembre 2016, Torino, Lexis, 2018, pp. 92-103.

Fabrizio Della Seta, Shakespeare alla luce di Verdi (>), «fvJournal» 1/ 2018, a cura di Alessandro Roccatagliati, pp. 11-21

Anselm Gerhard, Ultimi baci nei «giardini del Decameron». Allusioni intertestuali nei libretti di Boito per Verdi (>), in L’opera prima dell’opera. Fonti, libretti, intertestualità, a cura dei Alessandro Grilli, Pisa, Plus, 2006, pp.141-150

Michele Girardi, Voluttà del soglio (>), «fvJournal» 1/ 2018, a cura di Alessandro Roccatagliati, pp.  23-31 (>)

Thou wouldst make a good fool – Egli è «Delitto», «Punizion» son io: due facce di Rigoletto [2000] (>), «La Fenice prima dell’opera», 2010/5, pp. 13-38

Un sorriso aggiunge un filo alla trama della vita (>), in Falstaff di Verdi, Torino, Teatro regio, 2001, pp. 9-28

Fonti francesi del «Falstaff» e alcuni aspetti di drammaturgia musicale (>), in Arrigo Boito, atti del convegno nel centocinquantesimo della nascita (Venezia, 1993), a cura di Giovanni Morelli, Firenze, Olschki, 1994, pp. 395-430, ess. mus., appendici: 1 >, 2 >, 3 > («Linea veneta, 11»)

Un sorriso aggiunge un filo alla trama della vita, in Falstaff di Verdi, Torino, Teatro regio, 2001, pp. 9-28, ess. mus. (>)

Verdi e Boito: due artisti fra tradizione e rinnovamento (>), in Arrigo Boito musicista e letterato, a cura di Giampiero Tintori, Milano, Nuove Edizioni, 1986, pp. 97-106.

Per un inventario della musica in scena nel teatro verdiano (>), «Studi verdiani» 6, Parma 1990 (1991), pp. 99-145

 «Et vive la musique qui nous tombe du ciel!». L’espace sensible sur la scène du xixe siècle (>), in L’espace « sensible » de la dramaturgie musicale, a cura di Héloïse Demoz, Giordano Ferrari, Alejandro Reyna, Paris, Harmattan, 2018, pp.  37-58 (>).

Pipers Enzyklopädie des Musiktheaters, München, Piper, 1997, Band 6 Werke Spontini-Zumsteeg: «Otello» (pp. 484-490; vers. italiana >).

Victor Hugo, Préface à Cromwell, Ambroise Dupont, Paris, 1828, pp. I-xlvii (>), estratto, pp. xvii-xxi (>), trad. it di michele girardi, © 2018 (20181028 >)

William Shakespeare, A. Lacroix, Bruxelles-Leipzig-Milan-Livourne, Verboeckhoven et Cie, éditeurs (versione originale >; web >).

David Lawton, On the “Bacio” Theme in “Otello” (>), «19th-Century Music», vol. 1, n. 3, Mar., 1978, pp. 211-220.

John Rosselli, Sull’ali dorate. Il mondo musicale italiano dell’Ottocento, Bologna, il Mulino, 1992.

Giuseppe Verdi, «Otello», «La Fenice prima dell’opera», 2012-2013 (saggi di Guido Paduano, Anselm Gerhard, Marco Marica, Francesco Micheli, Emanuele Bonomi, >)

 

 

 

Curriculum

Pubblicazioni

Convegni

Altre attività 

Corsi: 1997-98, 1998-99, 1999-2000, 2000-2001, 2001-2002, 2002-2003-ab, 2002-2003-2, 2003-2004-ab, 2003-2004-2