20180304 programma d’esame

 

Il Teatro la Fenice ha occupato sin dall’edificazione, nel 1792, un posto di rilievo assoluto nel sistema teatrale veneziano, detronizzando sale che prima erano in auge, come il Teatro di San Benedetto  (>). Dispone di un archivio storico consultabile in rete (>), letteralmente costellato di documenti prestigiosi, autografi e copie di partiture importanti, come Semiramide (>) di Rossini (>), e di tutti i documenti utili a ricostruire una storia del teatro anche dal punto di vista economico (>). Fino ai tardi anni Cinquanta dell’Ottocento La Fenice contendeva il primato nazionale al Teatro di San Carlo e alla Scala di Milano, grazie anche ai cinque capolavori che Verdi scrisse per la sala del Selva e, prima, di Rossini, Bellini e Donizetti. Con l’Unità d’Italia il massimo teatro milanese soppiantò Napoli e Venezia che mantenne, tuttavia, una programmazione decorosa. Argomento centrale di  questo corso è stato il funzionamento del sistema produttivo della Fenice nell’arco cronologico che va dalla serata d’apertura coi Giochi d’Agrigento fino alla chiusura in relazione alla ii guerra d’indipendenza (1859), anche in relazione agli altri teatri aperti a Venezia nel xix secolo, eredi di una tradizione cittadina e repubblicana che fin dall’inaugurazione del Teatro di San Cassiano nel 1637 (>) offriva alla popolazione lagunare e ai suoi ospiti un impareggiabile calendario di eventi di prim’ordine.

 

NB: il segno > rinvia a un collegamento ipertestuale, solitamente un documento in formato pdf; (W_I) rimanda alla voce di wikipedia in italiano; * segnala che il documento è reperibile nei cataloghi del polo bibliotecario veneziano (consultare il catalogo >).

 

Venezia, 20180309

 

 1. Il candidato dovrà dimostrare di possedere le nozioni basilari di storia sociale dell’opera, che otterrà leggendo John Rosselli, , Il sistema produttivo, 1780-1880, nella Storia dell’opera italiana, a cura di Lorenzo Bianconi e Giorgio Pestelli, vol. iv: Il sistema produttivo e le sue competenze, Torino, EdT, 1987, pp. 77-165,* e approfondendo le conquiste metodologiche della musicologia che si è occupata del problema grazie al saggio di Roberto Verti, Dieci anni di studi sulle fonti per la storia materiale dell’opera italiana nell’Ottocento, «Rivista italiana di musicologia», xx/1, 1985, pp. 124-163 (>);

 

2. il candidato perfezionerà le sue conoscenze della vita musicale italiana nell’Ottocento leggendo John Rosselli, Sull’ali dorate. Il mondo musicale italiano dell'Ottocento, Bologna, Il Mulino, 1992,* e attingerà dalla pagina del corso (>) ulteriori dati riguardanti alcuni tra  i compositori principali del periodo preso in esame (sez. A.2.a), tre strutture esemplari dell’opera seria (sez. A.2.b), e la consistenza delle principali orchestre del tempo, in relazione a quella del Teatro al Fenice (A.3);

 

3. per l’inquadramento storico-critico il candidato studi la storia del massimo teatro veneziano in Anna Laura Bellina (>) –  Michele Girardi (>), Il teatro La Fenice 1792-1996. Il teatro, la musica, il pubblico, l’impresa, Venezia, Marsilio, 2003, pp. 1-102, tenendo presente una significativa cronistoria dell’epoca (Il Teatro La Fenice in Venezia [...] (>), Venezia, Antonelli, 1849);  approfondisca inoltre particolari aspetti di natura economica e sociale in Carlo Steno Rossi, Il teatro come impresa: la Fenice negli anni 1836-66, «Quaderni dell’Archivio Storico», 1, Venezia 2005 (>); legga poi la cronaca di alcune stagioni specifiche nella rubrica Dall’archivio storico del Teatro La Fenice di Franco Rossi in «La Fenice prima dell’opera»: La ripresa della «Traviata» nell’autunno 1856, per la visita dell’imperatore Francesco Giuseppe (>), 1, 2004-2005, pp. 151-160, «Il “Rigoletto” è la “Semiramide” del maestro Verdi» (>), 5, 2010, pp. 131-145, Un poco di cinismo non guasta (>), 2, 2014-2015, pp. 119-126 e Crivelli, Lanari e «Norma» a Venezia nel 1832 (>),4, pp. 139-153; mostri di conoscere le date delle principali premières e i dati sulla costruzione dell’edificio e altri aspetti di storia sociale che reperirà nella pagina del corso (>), sez. B.1-2;

 

4. oltre a Bellini (vedi sez. C.4), con due prime assolute, i compositori che maggiormente contribuirono a creare la fama della Fenice nell’Ottocento sono senza dubbio Rossini e Verdi; sulle loro vicende in relazione al massimo teatro veneziano, ma anche in rapporto al San Moisé e al San Benedetto, si tengano presenti i documenti dalla pagina del corso (>), sez. C.1-3 e D, in particolare le vicissitudini patite dal Rigoletto con la censura e le particolari strategie drammatiche e musicali messe in atto da Verdi per aggirare ogni veto.

 

5. Ogni approfondimento sarà benvenuto, a cominciare dal materiale reperibile nella pagina principale del corso (>), particolarmente per la bibliografia dove si segnalano i testi disponibili in rete; chi volesse sostenere l’esame e non avesse frequentato dovrà rivolgersi al docente per concordare un programma ad hoc.

.

 

 

20141030 « There ‘s a boat that’s leavin’ soon for New York»: Bess, fra uomini e cocaina

a. libretto con traduzione italiana a fronte (>)

b. la struttura musicale di Porgy & Bess (>)

c. Porgy & Bess, vocal score, pp. 1-4 (>)

 

Curriculum

Pubblicazioni

Convegni

Altre attività 

Corsi: 1997-98, 1998-99, 1999-2000, 2000-2001, 2001-2002, 2002-2003-ab, 2002-2003-2, 2003-2004-ab, 2003-2004-2